• LOGIN
  • Nessun prodotto nel carrello.

Jenseits der Stille

“Le donne hanno appena trovato il coraggio di guardare se stesse e la società con i propri occhi”, scriveva nel 1978 Helke Sander, attivista e pioniera del cinema al femminile. Sono passati 40 anni da allora e lo sguardo delle donne ha fatto passi da gigante, anche dietro la cinepresa, diventando l’artefice di film acclamati nei festival di tutto il mondo E' a quello sguardo che il Goethe-Institut dedica la rassegna FRAUENfilm – Registe, viaggio sorprendente in un cinema dalla forza inedita, capace di una straordinaria diversità di temi e di approcci.

è un film di genere drammatico del 1996, regia di Caroline Link, con Doris Shade e Sylvie Testud. Durata 109 minuti. Distribuito da ACADEMY PICTURES (1998). Tedesco (sottotitoli italiano)

In una cittadina nel sud della Germania, Lara è figlia di genitori sordomuti e, ad otto anni, si occupa di assolvere a tutte le traduzioni di cui padre e madre hanno bisogno. In particolare Lara è vicina al padre Martin, con cui gioca ad indovinare i suoni. Un giorno Lara incontra la zia Clarissa, donna indipendente e molto attiva, musicista di successo: ne è conquistata e comincia lei stessa ad esercitarsi col clarinetto. Dieci anni più tardi, Lara suona molto bene il clarinetto, e, per migliorare la formazione professionale, decide di accogliere l’invito di Clarissa di andare a vivere con lei a Berlino per studiare al Conservatorio. Quando lo viene a sapere, Martin si sente escluso e si arrabbia. A Berlino Lara studia e incontra Tom, col quale capisce che la sua insolita infanzia non deve diventare per lei un’ombra oscura del suo passato…

Posti limitati. Per riservare il tuo posto telefona allo 0102758691 oppure invia una mail a info@goethezentrumgenua.it

© Goethe-Institut

15/10/2018
Goethe-Zentrum Genua Privacy Policy Cookies Policy
X